Mart Signed

  /    /  Mart Signed

Mart Signed

Mart Signed

Io sono Mart. L’arte sta in un acronimo, in cui cerco il senso dell’esistenza, di una malattia che si è impadronita della mia mente, del mio corpo. E mi accompagna giorno dopo giorno, perché è incurabile e mi lacera prendendo possesso delle mie emozioni e dei miei pensieri incessantemente.

Mart Signed – LE ORIGINI

Nasce a Livorno nel 1988. Fin da piccolo è interessato all’arte, produce e sperimenta senza sosta.
Nella sua città natale si diploma in grafica pubblicitaria e poi frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Predilige la tecnica che prevede l’utilizzo di stencil, spray e collage.
Il suo alter ego artistico Mart Signed nasce tra il 2008 e il 2009 e con lui prende forma lo slogan, poi divenuto vero e proprio movimento, “Art Is a Disease”. Livorno in poche settimane si trova tappezzata di giganteschi cuori, dedicati alle vite dei geni maledetti morti tragicamente dopo una vita a stretto e imprescindibile contatto con l’arte. Il suo è un omaggio ai Forzati, quegli artisti che con il loro passare e andare ancora si ricordano.
La città si interroga sull’identità dell’autore di questi manifesti che muovono l’attenzione generale per il loro impatto estetico e per il messaggio diretto che esprimono. L’intento di Mart Signed è quello di far uscire l’arte dai libri di storia e ci riesce, la città diventa la sua galleria d’arte.
L’artista, di cui nessuno conosce l’identità, pone al centro il contenuto e il ripristino della memoria storica collettiva della città scegliendo come protagonisti degli stencil Zeb, Piero Ciampi, Jeanne Hèbuterne, Amedeo Modigliani e Line Marsa.

Mart Signed – Mostre ed eventi

Sempre nella sua città si tiene la prima mostra personale: nel 2013 a Palazzo Huigens, in occasione della kermesse Effetto Venezia.

Nel 2014 un’altra importante mostra viene organizzata nelle sale della libreria Edison-Ex Cinema Lazzeri; il successo è tale da portarlo ad organizzare un ciclo di incontri dedicati alla street art nel Liceo Scientifico Cecioni.

Dopo qualche anno di assenza dedicato a viaggi e studio, nel 2019 Mart Signed realizza per conto della galleria d’arte Uovo alla Pop, con il patrocinio del Comune di Livorno e la committenza di Club nautico Propeller, il murale di fronte al Museo Giovanni Fattori intitolato “MART e il mare”.
Tra luglio e agosto dello stesso anno – in occasione di Effetto Venezia 2019 – si tiene “Life on MART”, una doppia performance organizzata dalla galleria livornese Uovo alla Pop negli spazi della galleria stessa e nell’ex Teatro San Marco di Livorno.

Durante Arte Padova 2019 realizza un’opera in Via Pietro d’Abano in cui rappresenta il furto del water d’oro di Maurizio Cattelan per mano di Mary Poppins.

A ottobre 2020 è inserito nell’esposizione collettiva “StreetArt//UrbanArt” a Legnago, progetto nato dalla collaborazione tra Tozzo Atelier e Galleria Alessia Formaggio.

Da giugno 2020 Mart Signed ha stipulato un contratto di esclusiva con la nostra galleria, organizzatrice e promotrice della personale “MART SIGNED. In continuum” a cura di Claudia De Giorgis.

A gennaio 2021 viene presentato per la prima volta al pubblico televisivo di Artenetwork da Willy Montini che, in meno di un’ora, vende tutte le opere presenti in studio.

X